BIOGRAPHY

L’ indagine di Simona Galeotti non riserva solo alcuni aspetti dell’ esistenza come esperire ma ciò che essa lascia come traccia (storia). Una ricerca estetica ossessiva sulle azioni umane, sulla coscienza e sul pensiero antropocentrico. La sperimentazione continua e l’ uso dei vari medium artistici rendono eclettici i vari progetti che ha esposto negli anni. Il denominatore comune è la memoria, il Genius loci del cuore. Gli incontri con i MAESTRI Nicola Maria Martino, Ottavio Mazzonis, Gustavo A. Rol ed Ezio Gribaudo, iniziatori di una nuova consapevolezza artistica e poetica. Per la formazione fotografica il prof. Giorgio Avigdor ed il fotoreporter Giò Palazzo. Laureata con lode all’ Accademia delle Belle arti a Torino, Simona Galeotti ha sempre partecipato ad eventi di arte contemporanea: 2022 “Sciamani & Co.” personale CasaMuseoZonaRosato. 2021 “Take Care Project” Fondazione 107, “Arte è Arte” Silos Venezia. 2019 “Dìa de Muertos” Consolato del Messico. 2017 “To Repel Ghosts” GuidoCosta Project. “Paranormal – Tony Oursler Vs Gustavo Rol” Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli (catalogo pag.164). 2016 Here” Cavallerizza Irreale.
2015 HolyMistery”, TPA Collettiva a cura di Exhibitioff – Centro Congressi Santo Volto,
“torinoPERFORMANCEART”. 2014 “Uno sguardo lungo vent’ anni” personale, testo critico di Guido Curto. 2013 Dal Mar Rosso a Yerushalaim” Ass. Italia-Israele. Catalogo a cura di Luca Beatrice, battitore d’ asta Arturo Schwarz. 2011 “Donne di Pace” PAV a cura di Valentina Bonomonte,
“Su Nero Nero” Castello di Rivara a cura di Franz Paludetto, “Nigredo” Allegretti contemporanea a cura di Marisa Vescovo, “Ars Captiva”, Città dell’arte, Fondazione Pistoletto, “Biennale Democrazia” Teatro Stalker. 2009 “Il corpo nudo”, Fondaz. Sandro Penna. 2008 “In Lumine” personale Circolo degli Artisti di Torino, note critiche di Antonio Arevalo. 2007 “Che scatto” In Sede curata da Francesco Poli, “Io espongo 10 anni” Ass. Azimut.
Ha ideato e realizzato una serie di mostre sull`invisibile: nel 2006 Daimon1, 2007 Daimon2, 2009 Daimon3. Ha partecipato a mostre con l’ Accademia Albertina di Torino come Ars Captiva, Genius Loci, Design dell’ immaginario urbano.